Gira dei castelli del deserto

Il deserto a est di Amman è costellato da una serie di castelli, opera della dinastia omayyade che regnò nel VII secolo; alcuni risalgono al periodo romano e conservano ancora tracce dell’occupazione nabatea. Qasr al-Hallabat in origine era un forte romano, ma fu rimaneggiato dagli Omayyadi e trasformato in una residenza votata ai piaceri del tempo libero. A pochi chilometri dalla strada c’è Hammam as-Sarakh, un complesso termale con annesso un padiglione di caccia. Gli edifici sono quasi completamente restaurati, e si possono ancora notare le condutture che venivano usate per convogliare l’acqua e il vapore. Cento chilometri a est di Amman, nell’oasi di Azraq, c’è un grande castello costruito in basalto nero. Qui Lawrence d’Arabia ebbe il proprio quartier generale durante la rivolta araba. Ritornando indietro in direzione di Amman s’incontra il Qusayr’Amra, il castello meglio conservato, con pareti ricoperte di affreschi.